Cowseal

Tipi di tenute meccaniche

Le tenute meccaniche sono essenziali per la gestione efficace dei fluidi e sono disponibili in una varietà di design come tenute singole, doppie e speciali. Ciascun tipo è personalizzato per soddisfare esigenze industriali specifiche, tra cui gestione della pressione, resistenza alla temperatura e complessità di installazione.a

Questo articolo esplora i diversi tipi di tenuta meccanica e le loro applicazioni, aiutandoti a scegliere quella giusta per le tue esigenze.

Punti chiave

  1. Tenute Meccaniche Singole: Sono disponibili in vari tipi come sbilanciato, bilanciato, a spinta, senza spinta, convenzionale e a cartuccia.
  2. Doppie Tenute Meccaniche: Queste includono configurazioni come tandem e back-to-back. Utilizzano fluidi barriera o tampone per migliorare la prevenzione delle perdite e mantenere la separazione dei fluidi.
  3. Disposizioni di sigilli speciali: Questa categoria comprende le tenute in due metà, le tenute lubrificate a gas e le tenute a soffietto. Questi progetti affrontano sfide particolari come la facilità di manutenzione, la capacità di funzionare a secco e il funzionamento in condizioni estreme.
  4. Tenute lubrificate a gas: Queste guarnizioni sono progettate per ridurre al minimo l'attrito e il calore, rendendole ideali per scenari in cui è necessario il funzionamento a secco. Spesso impiegano tecnologie avanzate come scanalature a spirale per formare efficacemente una pellicola di gas, riducendo l'usura e prolungando la durata della guarnizione.
  5. Tenute a soffietto: Specificamente progettato per resistere a temperature e pressioni elevate.

Sigilli singoli

Guarnizioni sbilanciate o bilanciate

Le guarnizioni sbilanciate sono più semplici: tutta la faccia della guarnizione risente dell'intera pressione del sistema di cui fa parte. Questa esposizione diretta significa che questi sigilli premono molto strettamente insieme. Lo svantaggio? Sotto troppa pressione, possono deformarsi o surriscaldarsi, rendendoli meno efficaci in scenari di alta pressione. In genere, vengono utilizzati in ambienti a bassa pressione.

Le guarnizioni bilanciate hanno una geometria speciale che limita la quantità di faccia della guarnizione esposta a una pressione intensa. Questo design riduce la forza che spinge insieme le facce della tenuta, contribuendo a distribuire la pressione in modo più uniforme. Di conseguenza, le guarnizioni bilanciate funzionano meglio a pressioni più elevate, mantenendo la loro forma ed efficienza senza surriscaldarsi. Il compromesso è che generalmente costano di più a causa del loro design complesso.

20221107 133703 in scala e1678626593746

Tenute di spinta e non di spinta

Le tenute dello spintore utilizzano un O-ring dinamico che si muove assialmente lungo l'albero. Questo design aiuta a regolare l'usura e il disallineamento. Tuttavia, potrebbero non funzionare bene con fluidi abrasivi poiché l'O-ring in movimento potrebbe bloccarsi, fenomeno noto come blocco della tenuta.

Le tenute senza spintore utilizzano un soffietto flessibile invece di un O-ring mobile. Questo soffietto si adatta ai cambiamenti, mantenendo l'integrità della tenuta senza movimento assiale. Eccellono nel gestire le alte temperature e sono meno inclini ai blocchi.

Tuttavia, potrebbero richiedere materiali speciali per resistere ad ambienti corrosivi e in genere gestire pressioni più basse. Sebbene efficaci, le tenute senza spintore possono essere più costose.

Tenute meccaniche spintore

Tenute convenzionali e a cartuccia

Le tenute convenzionali sono spesso meno costose inizialmente ma richiedono un'installazione da parte di esperti. Questa precisione garantisce il corretto allineamento sull'albero della pompa, il che è fondamentale per prevenire guasti prematuri.

Le tenute a cartuccia costano di più in anticipo ma sono più facili da installare. Vengono forniti completamente assemblati, il che riduce la probabilità di errori durante l'installazione. Questo design offre inoltre una protezione aggiuntiva per l'albero della pompa e il manicotto dell'albero, il che può portare a minori costi di manutenzione nel tempo.

Tuttavia, le tenute a cartuccia non sono versatili quanto le tenute convenzionali quando si tratta di alcuni tipi di applicazioni di pompe, come quelle che comportano l'installazione della girante nelle pompe sommergibili. Le tenute convenzionali sono preferibili in questi scenari grazie alla loro adattabilità.

Tenute meccaniche a cartuccia

Doppi sigilli

Orientamento tandem o back-to-back

Nella configurazione tandem, una tenuta secondaria funge da protezione, fornendo un backup nel caso in cui la tenuta primaria si guasti. Questa tenuta secondaria è lubrificata da un fluido tampone, mantenuto ad una pressione inferiore rispetto al fluido da sigillare. Ciò è particolarmente utile per migliorare l'affidabilità del sistema di tenuta senza esporre la tenuta secondaria ad alte pressioni.

La configurazione back-to-back posiziona le guarnizioni una di fronte all'altra. Qui, un fluido barriera, mantenuto ad una pressione maggiore rispetto al fluido di processo, lubrifica le guarnizioni. Questa configurazione è fondamentale quando si maneggiano fluidi pericolosi. Mantenendo la pressione del fluido barriera al di sopra di quella del fluido di processo, si garantisce che eventuali perdite vengano respinte, impedendo la fuoriuscita di sostanze chimiche pericolose nell'ambiente.

DOPPIE Tenute meccaniche

Fluido barriera pressurizzato e non pressurizzato

Quando viene utilizzato un fluido barriera pressurizzato, viene mantenuto a una pressione maggiore rispetto al fluido di processo. Questa configurazione aiuta a prevenire le perdite reimmettendo il fluido fuoriuscito nel flusso del processo. Affinché questo metodo funzioni in modo efficace, è essenziale che il fluido barriera, sia esso acqua, soluzioni glicole o oli, sia compatibile con il fluido di processo. Questa compatibilità impedisce reazioni chimiche o altri problemi che potrebbero verificarsi se i fluidi si mescolassero.

Il fluido tampone non pressurizzato viene mantenuto a una pressione inferiore rispetto al fluido di processo. In questo caso, il design consente intenzionalmente la fuoriuscita di parte del fluido di processo nella camera tampone. Poiché il fluido tampone non si mescola con il fluido di processo, la sua compatibilità è meno critica, il che consente una maggiore flessibilità nella scelta dei fluidi adatti per la camera tampone.

Accordi speciali

Sigilli divisi

Le tenute divise semplificano notevolmente la manutenzione di macchinari di grandi dimensioni consentendo l'installazione direttamente attorno all'albero. Questa caratteristica elimina la necessità di smontare altri componenti del macchinario, riducendo efficacemente i tempi di fermo. Queste guarnizioni sono particolarmente vantaggiose negli ambienti in cui non è possibile rimuovere parti pesanti.

A differenza delle tradizionali tenute a cartuccia che vengono fornite come una singola unità, le tenute divise sono progettate in più sezioni. Questo design segmentato accelera il processo di installazione, semplificando la gestione della manutenzione di apparecchiature ingombranti. Tuttavia, la natura segmentata delle tenute divise introduce anche più percorsi potenziali di perdite rispetto alle loro controparti monopezzo.

Nonostante l’aumento del rischio di perdite, i miglioramenti tecnologici in tenuta meccanica i design hanno migliorato le capacità di tenuta delle tenute divise. Al giorno d'oggi, le loro prestazioni possono competere da vicino con quelle delle tradizionali guarnizioni a cartuccia intatta.

DIVISO

Tenute lubrificate a gas per funzionamento a secco

Le tenute lubrificate a gas progettate per il funzionamento a secco incorporano meccanismi sofisticati come scanalature a spirale e cuscinetti Rayleigh. Queste strutture facilitano la formazione di un sottile strato di gas tra le facce di tenuta, garantendo che non si tocchino tra loro.

In genere, vengono utilizzati materiali come il carbonio e il carburo di silicio per la loro durata e prestazioni in ambienti asciutti. Questi materiali sono sufficientemente robusti da resistere alla mancanza di lubrificazione e al calore generato durante il funzionamento.

Sistemi di supporto perché anche questi sigilli sono vitali. Devono mantenere una pressione del gas precisa e garantire che il gas sia pulito per evitare guasti operativi.

TENUTA A GAS SECCO

Tenute a soffietto per alta temperatura/pressione

Le tenute a soffietto sono costruite interamente in metallo, il che consente loro di funzionare in modo efficiente a temperature superiori a 200 °C (400 °F) e possono resistere anche a 425 °C (800 °F) o più. Questa capacità è fondamentale per le industrie che trattano fluidi caldi come idrocarburi e prodotti chimici aggressivi.

L'integrità strutturale delle tenute a soffietto è rafforzata dal design a doppio strato o laminato. Questa costruzione è specificatamente adattata per resistere a pressioni che superano i 1000 psi (70 bar). Una qualità costruttiva così robusta garantisce che le guarnizioni possano mantenere la loro funzionalità anche sotto forte stress senza guasti.

I materiali utilizzati nelle tenute a soffietto, come Inconel o Hastelloy, sono selezionati per la loro eccezionale resistenza alla corrosione. In ambienti in cui sono presenti sostanze chimiche aggressive, garantisce che le guarnizioni non si degradino o si guastino prematuramente.

Inoltre, molte tenute a soffietto sono progettate con carico frontale bilanciato. Questa caratteristica gioca un ruolo fondamentale nella distribuzione uniforme della pressione sulle facce della tenuta. Anche la distribuzione della pressione aiuta a ridurre al minimo la generazione di calore e le deformazioni durante il funzionamento, migliorando così le prestazioni complessive e prolungando la durata delle guarnizioni.

TENUTA A SOFFIETTO

Come selezionare la tenuta meccanica giusta

Quando si seleziona la tenuta meccanica giusta, è necessario innanzitutto considerare le condizioni operative specifiche che dovrà affrontare. Queste condizioni influenzano la scelta dei materiali e il tipo di progettazione della tenuta che fornirà le massime prestazioni. Analizza variabili quali temperatura, pressione e proprietà dei fluidi per assicurarti di selezionare una tenuta che soddisfi i requisiti del tuo sistema in modo efficiente ed efficace.

Condizioni operative

  • Tipo di attrezzatura: Considerare il tipo di attrezzatura con cui verrà utilizzata la tenuta meccanica, come pompe, miscelatori o agitatori, poiché diversi tipi di apparecchiature hanno requisiti diversi per le tenute meccaniche.
  • Dimensioni dell'albero e velocità operativa: Analizzate le dimensioni dell'albero e la velocità operativa della vostra attrezzatura, poiché questi sono fattori cruciali nella scelta dei materiali e del design delle guarnizioni giusti per prevenire guasti alle guarnizioni.
  • Temperatura e pressione operativa: Prendere in considerazione la temperatura e la pressione di esercizio all'interno dell'apparecchiatura, poiché temperature e pressioni elevate possono compromettere l'integrità della tenuta, rendendo necessarie tenute in grado di resistere a condizioni estreme.
  • Viscosità dei fluidi e presenza di solidi: Considerare la viscosità del fluido e l'eventuale presenza di solidi, poiché questi fattori influenzano il design della tenuta necessario per prevenire perdite, con fluidi più densi o contenenti particelle solide che richiedono un design della tenuta robusto.
  • Conformità alle normative ambientali: Garantire la conformità alle normative ambientali selezionando le guarnizioni che soddisfano gli standard di emissione necessari, per evitare problemi normativi e allo stesso tempo soddisfare i requisiti di macchinari e movimentazione.

Considerazioni sulla progettazione delle tenute

  • Disegni equilibrati e sbilanciati:
    • Tenute bilanciate sono preferibili per applicazioni ad alta pressione, offrendo maggiori prestazioni e durata.
    • Guarnizioni sbilanciate sono più economici e adatti ad applicazioni meno impegnative.
  • Disposizione: Per i sistemi semplici sono sufficienti le guarnizioni singole, mentre doppie guarnizioni sono consigliati per fluidi pericolosi o costosi per evitare perdite.
  • Selezione dei materiali:
    • Facce di sigillo: Materiali come il carbonio o la ceramica devono essere scelti in base alla loro compatibilità con il fluido sigillato per mantenere l'efficacia.
    • Elastomeri: La scelta deve considerare la resistenza alla temperatura e le proprietà chimiche del fluido.
  • Hardware:
    • Resistenza alla corrosione: I componenti metallici devono resistere alla corrosione per garantire la longevità.
  • Sistema di lavaggio delle guarnizioni:L'implementazione di un adeguato sistema di lavaggio delle tenute è essenziale per mantenere la pulizia e il raffreddamento, prolungare la durata della tenuta e garantire un funzionamento stabile.

Domande frequenti

Quanti tipi di guarnizioni ci sono in una pompa

Esistono diversi tipi di tenute meccaniche utilizzate nelle pompe, comprese tenute singole, doppie, a cartuccia e a soffietto.

Conclusione

Per garantire prestazioni e durata ottimali dei vostri sistemi meccanici, scegliete con attenzione la tenuta meccanica appropriata in base alle vostre esigenze e condizioni specifiche.

Esplora le possibilità con la nostra gamma di tenute meccaniche su misura per qualsiasi applicazione. Contattaci oggi per trovare la soluzione perfetta per il tuo progetto, garantendo efficienza e sicurezza in tutte le tue operazioni.

Scopri gli ultimi approfondimenti di Cowseal